IN RICORDO DI MYA
17 ottobre 2003 - 18 Marzo 2016


Che dire, sei arrivata per caso...ma non dovevi essere tu.
Avevo deciso di prendere una compagna per leo, che allora aveva 10-11 mesi. Io ero inesperta, lui era il primo cane tutto mio e che prendevo da cucciolo. Era tosto davvero, e mi aveva fatto arrabbire e impazzire parecchio col suo caratterino... e ancora non era adulto del tutto, non sapevo come sarebbe stato. Per cui, nonostante amassi i "canilupi" già allora, e sapessi che il "canelupo" era "il mio cane" già allora, cercavo una femminuccia di taglia media per fargli compagnia, che fosse meno impegnativa di come avrebbe potuto essere una femmina di "canelupo", anche solo per la taglia. Pensavo, come faccio poi ad andare in giro con due "canilupi"...
chi l'avrebbe detto che poi sarei diventata allevatore istruttore e tutto il resto e mi sarei messa a girare con 7-8 cani la volta...
Ma fu proprio con l'errore che feci prendendo te che capii, che la razza conta eccome, e che i cani non sono tutti uguali, che non è vero che basta l'amore, ma che le doti e il carattere tipici di una razza fanno la differenza, e che il mio cane non era il cane da caccia, ma il "canelupo".
Ma ormai c'eri, ormai eri con me, e con me saresti rimasta sempre, nel bene o nel male, con i tuoi pregi e i tuoi difetti.
Prima di trovare te andai al canile, spiegai che cercavo una femminuccia tranquilla di taglia medio piccola, da far compagnia al mio maschio, e non la cercavo cucciola, ancora giovane si ma non cucciola, per non rifare tutta la trafila pipi ecc...e allora perchè non dar casa a un cane che ha bisogno?
C'era una cucciolona con i cucciolini, svezzati i quali sarebbe stata adottabile, ero entrata nel box a farci conoscenza, mi sembrava ok, ma... per darmela dovevamo vedere se andava d'accordo col mio maschio, Leo. E che problema c'è?
Tornai il giorno dopo con lui, li facemmo incontrare fuori, lui... tutto scodinzolante, lei fece un passo indietro, e per forza...Leo confronto a lei era enorme...povera, abbandonata da poco, in canile coi cuccioli... e vorrei vedere... ma loro mi dissero "non possiamo dartela, non vanno d'accordo", io risposi "ma vedrai che domani comanda già lei..." ma niente, al canile son così, e allora pensai "tenetevi i vostri cani...!" e io che volevo dare una casa a un cane bisognoso.
Presi il giornale degli annunci, allora la carta stampata andava ancora, e trovai la tua cucciolata. Una specie di scappatella di un contadino, ad Alberlungo vicino a Ostellato.
Venni a sceglierti, eravate 6, un maschio e una femminuccia rossi, un maschio e una femminuccia bianchi e neri pezzati, e un maschio e una femminuccia bianchi tricolori pezzati.
Scelsi te e a metà dicembre venni a prenderti.
Anche tu scappasti di fronte a Leo la prima volta, ma poi diventaste subito inseparabili, era la tua roccia, il tuo punto fermo, la spalla su cui contare...tanto che, immaginavo sarebbe mancato prima di te, più vecchio di un anno, di una taglia meno longeva... e mi preoccupavo di come l'avresti presa.
Ma eravamo in tanti incasa omrai quando Leo ci lasciò... 3 anni fa, già, solo 3 anni poco più sono passati, quando te ne sei andata anche tu, e sinceramente pensavo avresti seppellito non so quanti altri pelosi di casa, perchè i bastardini di piccola taglia sono molto longevi, ed eri ancora in perfetta forma nonostante il muso imbiancato... invece un incidente ha fermato la tua corsa prima del tempo... ma cosa vuoi, non è mai troppo tardi quadno succede!
Dodici anni e mezzo sono tanti, hai avuto una vita lunga e intensa, ma chissa quanti anni potevi stare ancora con noi. Non mi andrà mai giù come ci hai lasciati, non capiro mai cosa ci facevi da quel lato della strada dove non andavi mai, come mai ti ho trovato li... so solo che ogni tanto andavi a fare il tuo giro in campagna, e nonostante avessi inizialmente provato a impedirtelo, ogni tanto trovavi il modo di fregarmi,e allora te lo lasciavo fare, del resto stavi in campagna lungo l'argine, al massimo arrivavi alla casa del vicino, sempre in campagna, divisa dalla strada da un canale... del resto al parco non venivi perchè non ti piaceva stare in mezzo a cani sconociuti, non facevi expo, agility, obedience o altro, eri spesso a casa, e allora ti concedevo il tuo giretto, secondo me ne avevi diritto...
ma quella sera sei stata via troppo, allora son venuta a cercarti... era buio, non ti ho visto, ho girato, ho cercato, ma non ti ho visto...
Ti ho visto il giorno dopo, lungo l'argine dalla parte del canale dove passa la strada, dove non andavi mai... non so come mai eri li. E mi è crollato il mondo addosso, perchè non si può morire in modo così stupido, a 10 metri da casa... da soli, al buio, al freddo...
Ne abbiamo passato di tutti i colori, abbiamo fatto un po di agility, ma non era "la tua storia" e ho lasciato perdere, facevi "il figurante" al corso educatori, stupendo tutti per la tia bravuta. Siamo stati al mare al lago in montagna, sei venuita con me in un numero infinito di gite e trasferte, siamo stati in Ungheria 3 volte, 2 volte in svizzera e poi in crozia in repubblica ceca, oltre ad aver girato l'italia in lungo e in largo. Hai inseguito caprioli e lepri, hai scavato, rincorso aironi, e rondini...
Eri la mascotte di casa, la preferita dell'omino, e per questo, forse... la mia protetta. Vabbè hai combinato anche un sacco di guai... ma te li avevo perdonati da un pezzo!
Eri scorbutica, scontrosa con gli estranei, intollerante coi bimbi e i cuccioli, brontolona e rumorosa. mi svegliavi spesso la mattina perchè ti dava fastidio se qualche cane si muoveva per casa... e brontolavi... e io mi svegliavo, e brontolavo a te. Ma non sai adesso quanto mi manca quel ringhio ... Assordante il silenzo rimasto senza di te.
Spero solo che un giorno davvero ci si possa riincontrare, perchè cominciate ad essere troppi lassu, 2 o 4 zampe che sia...
Buon viaggio Mya. Saluta omino leo e gli altri...
Portate pazienza amici miei, è solo questione di tempo, ma torneremo assieme.

 

 

HOME